Navigation Menu+

Cannellone Delicius





cannelloni

Pranzo della domenica? Ecco una ricetta classica di tradizione romagnola

Sono i ricordi di una bambina, ma sono ancora vivi. La nonna si alzava presto, andava alla messa delle sette e poi si metteva in cucina a preparare vere e proprie golosità per il pranzo in famiglia, tra cui il Cannellone Delicius. Anche in hotel (al Luxor a Bellaria Igea Marina), durante la stagione estiva, questo era, ed è tuttora uno dei piatti più apprezzati!

La versione vegan che propongo, può essere considerata un’evoluzione, rispetto all’originale: gustosa e leggera, ma soprattutto cruelty-free.



Ingredienti per la pasta

  • 
200 grammi di semola di grano duro
  • 
150 grammi di farina tipo2
  • 
160 millilitri di acqua
  • 

1/2 cucchiaino di curcuma
  • 

1 cucchiaino di sale fino integrale


Ingredienti per il ripieno

  • 
500 grammi di spinaci
  • 
 200 grammi di bietole
  • 
 200 grammi di tofu al naturale
  • 

4 cucchiai di lievito alimentare in scaglie
  • 
1/2 cucchiaino di cannella in polvere
  • 
sale e pepe


Ingredienti per la besciamella

  • 

400 millilitri di latte di soia al naturale
  • 
40 millilitri di olio di semi di mais bio
  • 

30 grammi di farina di grano
  • 

noce moscata, sale

Ingredienti per la salsa di pomodoro

  • 

400 grammi di passata di pomodoro
  • 
1 carota
  • 

1 cipolla piccola
  • 

olio evo, sale



Procedimento

Come prima cosa, preparate il sugo di pomodoro: sbucciate, lavate e tritate finemente cipolla e carota. Scaldate un filo d’olio in una padella e soffriggete le verdure. Di seguito unite la passata, salate, abbassate la fiamma al minimo e poi lasciate cuocere coperto.

Ora dedicatevi alla pasta: unite le farine, la curcuma e il sale in una terrina e mescolate bene. Versate tutto sulla spianatoia, fate spazio al centro e aggiungete l’acqua fredda poco per volta, impastando. Continuate ad impastare finché avrete ottenuto un composto liscio e sodo, poi lasciate riposare coperto con pellicola.

E’ il momento del ripieno: lavate bene le verdure e cuocetele a vapore. Scolatele bene e poi mettetele nel cutter, insieme a tutti gli altri ingredienti. Regolate di sale e di pepe, se vi piace. Fate una palla e mettete coperto in frigorifero.

Preparate una bella besciamella: versate il latte in una casseruola, grattugiate un mezzo cucchiaino di noce moscata, unite e portate a ebollizione. Nel frattempo mescolate, a parte, con una frusta, olio e farina, poi versate tutto nel latte bollente. Mescolate velocemente con la frusta fino ad ottenere una crema liscia, ma non troppo densa. Aggiustate di sale, spegnete la fiamma e mettete da parte.

Ora riprendete la vostra pasta, stendetela bene con il matterello fino ad uno spessore di 1 millimetro circa e ricavate rettangoli 15×10 centimetri circa.

Prendete un sac-a-poche, tagliate l’estremità con le forbici, per ottenere una fessura del diametro di circa 3,5 centimetri. Disponete all’interno il ripieno. Spalmate con un paio di cucchiaini di besciamella la parte centrale del rettangolo di pasta, da sinistra verso destra, mantenendovi al centro, sul lato lungo. Ora, con l’aiuto del sac-a-poche, erogate sulla besciamella il ripieno, che assumerà una forma pressoché cilindrica e poi adagiate delicatamente i bordi di pasta superiore e inferiore.

Il vostro cannellone ha preso forma! 
Accendete il forno a 180°. Spalmate un leggero strato di besciamella sul fondo di una pirofila da forno e cominciate ad adagiarvi i cannelloni, uno ad uno, man mano che li componete. Quando avrete finito, ripassate la superficie dei cannelloni con un pò di besciamella e di salsa al pomodoro, poi infornate per circa 20 minuti, fino a doratura.

Al momento di impiattare, scaldare il resto del sugo al pomodoro e spalmatelo sul piatto e poi adagiatevi sopra il cannellone.
Buon appetito!

I commenti da Facebook

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>