Navigation Menu+

Tagliatelle al vegu’

tagliatelle al vegù

Le tagliatelle sono un  piatto tipico della mia zona. Immancabili nei ristoranti  e nei menù della domenica delle famiglie romagnole…

Tagliatelle all’uovo con ragù di carne, ovviamente…una specie di “bomba atomica”!!

Io sono molto contenta di questa gustosissima versione vegan, inganna l’occhio e …anche il palato.  Per questo motivo le ho chiamate Tagliatelle al vegù!

Provare per credere :

per il vegù:

  • 300 grammi di seitan al naturale ( se non lo producete voi, acquistatene uno di colore chiaro, indice che il brodo di cottura utilizzato non era saturo di salsa di soia)
  • una piccola cipolla gialla
  • una costa di sedano
  • due carote bio di medie dimensioni
  • tre cucchiai di passata di pomodoro bio
  • brodo vegetale
  • timo-sale fino integrale-olio evo-pepe nero macinato al momento-vino bianco secco

per la pasta :

  • 250 grammi di farina di grano duro
  • 250 grammi di farina tipo “00″
  • 250 grammi circa di acqua fredda
  • un pizzico di sale fino integrale
  • un cucchiaino di curcuma

Se non avete tempo o voglia da dedicare alla pasta, vi consiglio di provare le “Tagliatelle a nido” di semola di grano duro biologiche Delverde. Sono ottime!

Al lavoro :

Per prima cosa preparate la pasta per la sfoglia : miscelate le farine sulla spianatoia, insieme alla curcuma e al sale. Versate l’acqua poco per volta e impastate fino ad ottenere un composto liscio ed elastico. Formate una palla, coprite con una pellicola e mettete a riposare in frigorifero.

Pulite le verdure : pelate le carote e anche il sedano. Sbucciate la cipolla e mettete tutte le verdure nel cutter per tritarle finemente.

Prendete una bella padella, versatevi tre cucchiai di olio e il timo. Dopo pochi minuti aggiungete le verdure tritate e lasciatele dorare bene. Salate leggermente.

Mettete anche il seitan a pezzi nel cutter e poi aggiugetelo al soffritto. Fate cuocere a fuoco medio e poi innaffiate con due cucchiai di vino bianco secco. Evaporato il vino, aggiungete la salsa di pomodoro e di seguito il brodo vegetale fino a coprire tutta la preparazione. Salate leggermente e lasciate cuocere a fuoco basso e coperto, per un’oretta circa.

Controllate che non si asciughi troppo, assaggiate di tanto in tanto e regolate di sale.  Mantenete infine una consistenza piuttosto liquida : questo vi permetterà di saltare la pasta nel sugo, per i minuti necessari a farla insaporire bene…

Prendete ora l’impasto e stendetelo con il matterello fino a un paio di millimetri di spessore. Arrotolate la sfoglia dolcemente su se stessa, senza stringere  e procedete al taglio con un buon coltello. La larghezza della tagliatella è soggettiva…a me piacciono le fettuccine!

Cuocete la pasta in abbondante acqua salata, scolatela delicatamente e adagitela nella padella del vegù. Accendete la fiamma e lasciate insaporire la pasta a fuoco medio. Spolverate di pepe…se volete…( questa è un’altra usanza romagnola ;-) , impiattate e irrorate con un filo d’olio extravergine di oliva spremuto a freddo, per esaltare i sapori.

…gustate e …aspettate i complimenti!!

I commenti da Facebook

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>