Navigation Menu+

Pane di semola integrale

pane1

Oggi ho fatto questo pagnotta,

utilizzando la Pasta Madre ricevuta in regalo al corso con Orcanic Academy.

Si tratta della Pasta Madre creata dallo chef Pietro Leemann del Ristorante stellato “Joia” di Milano.

Tornando a casa, con quei 200gr nella borsa, ho sperato che non risentisse del lungo tragitto e …per fortuna e’ sopravvissuta!!
Dopo una serie di cure e rinfreschi l’ho messa alla prova con questa bella ricetta : il risultato e’ eccellente …il profumo, spero vi arrivi in questo istante…

 

Ingredienti :

  • 300 gr farina tipo 2
  • 100 gr farina di semola rimacinata
  • 8 gr di sale fino integrale
  • 130 gr di PM
  • 220 ml di acqua tiepida
  • 10 gr di sale fino integrale

 

Mani in pasta :

Sciogliete la PM nell’acqua, all’interno di un dosatore.

Prendete una terrina e mescolate le due farine e il sale.

Versate la PM disciolta insieme all’acqua, con una mano, mentre con l’altra cominciate ad impastare. Ricordate che la pasta madre è più delicata, rispetto al comune lievito fresco e quindi, durante la fase di impasto, non deve essere “stressata” con movimenti secchi e veloci, ma “accompagnata” alla formazione del glutine, con movimenti più morbidi delle mani, dall’esterno verso l’interno. Formate una palla e mettetela in una bacinella più o meno della stessa dimensione (questo permetterà all’impasto di lievitare senza espandersi troppo, per mantenere al suo interno una buona forza) e coprite con pellicola, sigillando bene.

A questo punto mettete la bacinella in un luogo temperato e privo di correnti. Se avete il riscaldamento a pavimento..quello è il posto ideale! Oppure va benissimo anche la camera del forno. Fate riposare comunque, per circa 8/10 ore.

Trasferite poi l’impasto sulla spianatoia e …senza manipolarla troppo, date la forma che preferite. Adagiate la pagnotta su una teglia rivestita di carta forno e fate lievitare nuovamente fino al raddoppio del volume.

Preriscaldate il forno a 180°e mettete sul fondo una piccola vaschetta con acqua, per creare un pò di umidità, utile durante la cotttura.

Infornate per circa 30 minuti.

Tolta dal forno, lasciate raffreddare la pagnotta su una griglia forata (quella dei fornelli andrà benissimo).

Aspettate che abbia perso tutto il calore, prima di affettarla..anche se…..lo so che è dura, con quel profumino nell’aria!!

I commenti da Facebook

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>