Frittatine con gli stridoli

Frittatine con gli stridoli

Frittatine con gli stridoli…vegane naturalmente 😉 In primavera, in Romagna, ogni negozio di frutta e verdura, ha un angolino speciale per mettere ben in mostra questa magnifica erbetta. Sarà perchè c’è in un periodo della stagione molto limitato, sarà perchè dopo un inverno di cavoli..ogni primizia è una festa di nuovi sapori. In questa zona della Romagna, gli stridoli si utilizzano per cucinare sughi per la pasta o frittate. Io consiglio di utilizzarli per lo più a crudo, in insalata o appena scottati, come nella ricetta che seguirà.

Gli stridoli

Gli stridoli sono un’erbetta spontanea molto ricca di vitamina C, sali minerali e fenoli (più degli spinaci..). Sono composti da una percentuale di acqua pari all’88% della massa e da fibre. Hanno un sapore delicato, fresco; ricordano vagamente gli asparagi teneri o i piselli dolci appena sgranati..insomma, sanno di primavera 😉 In ogni caso, se non doveste trovare gli stridoli nella vostra zona, potrete scegliere un’altra varietà di erbette spontanee locali. Ad esempio la borragine o le rosole andranno benissimo.

La ricetta

La ricetta delle frittatine con gli stridoli è molto semplice. Bastano pochi ingredienti per fare un piatto insolito, sfizioso e sano. Le verdure crude vengono mescolate alla pastella e cotte pochi minuti in padella. E’ una ricetta naturalmente senza glutine, alla quale ho pensato di abbinare una deliziosa salsetta a base di miso. Buon lavoro e fatemi sapere…

servirà:

  • 120 gr di stridoli 
  • 80 gr di cipollotto fresco
  • 160 gr di farina di ceci
  • 240 gr di acqua
  • 2C di lievito alimentare in scaglie
  • ½ c di bicarbonato
  • Qualche goccia di aceto di mele
  • Sale, pepe, olio extravergine di oliva

per la salsa:

  • 1 cucchiaino colmo di miso
  • 2 cucchiai di tahina chiara
  • acqua fresca qb

Per prima cosa, preparate la pastella. Versate l’acqua in una terrina, unite la farina di ceci, poco sale e mescolate con cura utilizzando una frusta. Fate riposare almeno 1 ora (o più, se avete tempo). 

Preparate la salsa. Mescolate insieme miso e tahina. Aggiungete l’acqua poco per volta, sempre mescolando, fino a quando otterrete una salsa piuttosto fluida. Conservate in frigorifero.

Ora dedicatevi alle verdure. Separate le foglioline dal gambo degli stridoli, lavatele e scolatele bene. Tritate finemente il cipollotto (gambo incluso).

Riprendete la pastella e unite il lievito alimentare in scaglie, il bicarbonato e l’aceto di mele. Mescolate.

Aggiungete le verdure alla pastella di ceci, spolverizzate leggermente di pepe e amalgamate con cura. Siete pronti per la cottura!

Scaldate bene una padellina con bordi bassi (questo faciliterà le manovre di cottura con la spatola). Tenete una fiamma media e utilizzate una retina spargifiamma. Versate un filo d’olio, prelevate un cucchiaio di composto, adagiatelo in padella, schiacciatelo leggermente al centro per dare uno spessore uniforme. Dopo pochi minuti, con l’aiuto di una spatola piatta, girate la frittatina sul lato opposto. Dorate su ambo i lati. Procedete allo stesso modo fino ad esaurimento del composto. Dovreste ottenere circa 8/ 9 frittatine di stridoli, del diametro di 8 cm.

Adesso si mangia…sono buone da sole, calde o fredde e ottime dentro un sandwich (vedi foto)

Aspetto le vostre impressioni e domande se ne avete! Buon lavoro 😉

>Barbara

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

For security, use of Google's reCAPTCHA service is required which is subject to the Google Privacy Policy and Terms of Use.

I agree to these terms.

ATTENZIONE!! In base alle nuove direttive in materia di Privacy, Google potrebbe richiedere l'accettazione esplicita delle Norme sulla Privacy e dei Termini d'Uso.
È neccessario quindi cliccare su "click here" nel testo che potrebbe apparire fra il campo Email e il pulsante "Pubbblica il commento" per potere procedere con l'invio.